Strategia d’investimento

Infrastrutture: contribuirete a costruire il futuro?

Maggiori informazioni su come diventare clienti di J.P. Morgan Private Bank.

Ci fornisca informazioni su di Lei e il nostro team La contatterà.

*Campi obbligatori

Maggiori informazioni su come diventare clienti di J.P. Morgan Private Bank.

Ci fornisca informazioni su di Lei e il nostro team La contatterà.

Maggiori informazioni sul Suo conto

1000 caratteri max

Cronologia recente

Informazioni importanti

Rischi principali:

  • Gli investimenti in strategie alternative sono di natura speculativa, spesso comportano un grado maggiore di rischio rispetto agli investimenti tradizionali, tra cui liquidità limitata e bassa trasparenza, e dovrebbero essere presi in considerazione solo da investitori sofisticati che hanno la capacità finanziaria per accettare la perdita totale o parziale del patrimonio destinato a tali strategie.
  • Gli investimenti immobiliari, in hedge fund e altri investimenti privati potrebbero non essere indicati per tutti gli investitori privati, esporre a rischi significativi ed essere venduti o rimborsati a un prezzo superiore o inferiore all'importo inizialmente investito.
  • Gli investimenti privati sono offerti unicamente tramite il Memorandum di offerta, che descrive in maggior dettaglio i possibili rischi.
  • Non è possibile garantire il raggiungimento degli obiettivi d'investimento indicati per qualsiasi prodotto d'investimento.
  • Gli investimenti in fondi di private equity offrono rendimenti potenzialmente interessanti, accesso a opportunità non disponibili sui mercati pubblici e diversificazione, ma espongono anche a rischi significativi, tra cui l'illiquidità, orizzonti temporali di lungo periodo, perdita in conto capitale e rischi operativi e di esecuzione elevati che di norma non sono presenti nei mercati azionari pubblici.
  • I fondi di private equity hanno di norma orizzonte temporale di 10-15 anni e iniziano a monetizzare gli investimenti dopo averli detenuti per 4-5 anni.
  • Gli hedge fund (o i fondi di hedge fund) spesso utilizzano l'effetto leva e altre tecniche d'investimento speculative che possono incrementare il rischio di perdita; possono essere molto illiquidi; non sono tenuti a fornire agli investitori informazioni periodiche sul prezzo o sulla valutazione; possono presentare strutture fiscali complesse e subire ritardi nella distribuzione di importanti informazioni fiscali; non sono soggetti agli stessi requisiti regolamentari dei fondi comuni d'investimento; e spesso applicano commissioni più elevate.
  • Inoltre, nella gestione e/o nell'operatività degli hedge fund potrebbero sorgere molteplici conflitti di interesse.
  • La nostra ricerca nell'ambito della gestione degli investimenti integra le nostre proiezioni proprietarie sui rendimenti e sulla volatilità di ciascuna asset class nel lungo periodo, nonché le stime delle correlazioni tra le asset class. Naturalmente, le società finanziarie non possono prevedere il futuro andamento dei mercati. Tuttavia, riteniamo che analizzando le attuali condizioni economiche e del mercato nonché i trend storici e, soprattutto, formulando proiezioni sulla crescita economica, l'inflazione e i rendimenti reali futuri per ciascun paese, sia possibile stimare la performance a lungo termine di un'intera asset class in base ai livelli di equilibrio correnti e stimati. Il livello "di equilibrio" rappresenta la media o la tendenza centrale di una variabile macroeconomica o di mercato, come il rendimento o lo spread, che si prevede prevarrà nel lungo periodo, poiché tale livello rappresenta il valore insito in un determinato mercato. Le ipotesi di rendimento si basano sul nostro processo proprietario che consiste nell'utilizzare un approccio modulare per ciascuna asset class. Ad esempio, le componenti di tale approccio per le azioni sono le nostre proiezioni su inflazione, crescita degli utili reali, dividend yield e l'impatto delle valutazioni. Per il reddito fisso si tratta invece delle nostre proiezioni sui rendimenti futuri e sulle variazioni dei prezzi delle obbligazioni. Le stime relative agli strumenti alternativi si basano sull'analisi storica e sul giudizio in merito alla relazione con i mercati pubblici. È possibile, anzi probabile, che i rendimenti effettivi differiscano notevolmente da tali stime, anche per diversi anni. Tuttavia, riteniamo che prima o poi i rendimenti del mercato torneranno verso il trend di equilibrio. Inoltre, a nostro avviso, le valutazioni prospettiche di questo tipo sono molto più accurate rispetto ai trend storici per stabilire quale sarà l'andamento delle asset class e comporre un mix di attività ottimale.
  • Nel prendere visione del presente materiale, si prega di tenere in considerazione che tutti i riferimenti ai rendimenti attesi non sono promesse né stime delle performance effettive che è possibile conseguire. Le ipotesi non si basano su prodotti specifici e non riflettono le spese, come le commissioni di gestione, le spese di monitoraggio, i costi di transazione o altri oneri che possono ridurre il rendimento. Indicano semplicemente quale dovrebbe essere il rendimento a lungo termine in base alle nostre migliori stime delle condizioni attuali e di equilibrio. Si prega inoltre di tenere presente che sulle performance effettive può influire la competenza della persona che di fatto gestisce tali investimenti, sia nella selezione dei singoli titoli che nel possibile adeguamento periodico del mix per sfruttare le sottovalutazioni e le sopravvalutazioni delle asset class ascrivibili ai trend del mercato.
  • Ai fini della presente analisi, per volatilità si intende una misura statistica della dispersione del rendimento di una determinata allocazione, calcolata come la deviazione standard del rendimento aritmetico dell'allocazione stessa. L'indice di Sharpe è una misura di rischio/rendimento in cui il rendimento (il numeratore) viene definito come il rendimento incrementale annuo di un investimento rispetto al tasso privo di rischio. Il rischio (il denominatore) è definito come la deviazione standard (volatilità) del rendimento dell'allocazione al netto del tasso privo di rischio. Il tasso privo di rischio utilizzato è l'ipotesi a lungo termine di J.P. Morgan per la liquidità. La correlazione è una misura statistica del legame tra le oscillazioni di due variabili, in questo caso i rendimenti delle asset class. La correlazione può variare da -1 a 1: un livello pari a 1 indica che i rendimenti di due attività variano simultaneamente nella stessa direzione (ossia che si comportano allo stesso modo nello stesso periodo di tempo). Una correlazione pari a 0 indica che i rendimenti si muovono indipendentemente l'uno dall'altro, mentre un livello pari a -1 indica che si muovono in direzioni opposte.

Le informazioni contenute nel presente documento sono ritenute attendibili, ma non se ne garantisce la correttezza o la completezza. Le opinioni, le stime, le strategie d’investimento e i pareri espressi nel presente documento rappresentano il nostro giudizio in base alle condizioni di mercato al momento della redazione e possono variare senza preavviso.

CONSIDERAZIONI SUI RISCHI

  • I rendimenti passati non costituiscono garanzia di risultati futuri. Non è possibile investire direttamente in un indice.
  • I prezzi e i tassi di rendimento sono indicativi in quanto possono variare nel corso del tempo in base alle mutate condizioni di mercato.
  • Per tutte le strategie vanno considerati eventuali rischi aggiuntivi.
  • Le informazioni contenute nella presente pubblicazione non sono da intendersi né come una raccomandazione né come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti o servizi di investimento.
  • Le opinioni ivi contenute possono differire da quelle espresse da altre divisioni di J.P. Morgan. Il presente materiale non deve essere considerato una ricerca di investimento o una raccomandazione da parte o per conto di J.P. Morgan.

 

NOTA INFORMATIVA

Il presente materiale è esclusivamente a scopo informativo e può illustrare alcuni prodotti e servizi offerti dalle divisioni di gestione patrimoniale di J.P. Morgan, che fanno parte di JPMorgan Chase & Co. (“JPM”). I prodotti e i servizi descritti, nonché le commissioni, gli oneri e i tassi d’interesse a essi associati, sono soggetti a modifiche in conformità con gli accordi sui conti applicabili e possono differire a seconda dell’area geografica. Non tutti i prodotti e i servizi sono disponibili in tutte le aree geografiche. Si prega di leggere integralmente la Nota informativa.

RISCHI E CONSIDERAZIONI GENERALI

Qualsiasi opinione, strategia o prodotto citato nel presente materiale potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori ed è soggetto a rischi. Il capitale restituito può essere inferiore a quello inizialmente investito e i rendimenti passati non sono indicatori attendibili dei risultati futuri. Le scelte di allocazione di portafoglio non garantiscono un rendimento positivo e non eliminano il rischio di perdite. Nulla nel presente materiale deve essere utilizzato fuori contesto per prendere decisioni di investimento. Si raccomanda di valutare attentamente se i servizi, i prodotti, le classi di attivo (ad es. azioni, obbligazioni, investimenti alternativi, materie prime ecc.) o le strategie discussi sono idonei alle proprie esigenze. Prima di prendere qualsiasi decisione d’investimento è necessario altresì considerare gli obiettivi, i rischi, gli oneri e le spese associati a un servizio, un prodotto o una strategia. A tal proposito e per informazioni più dettagliate, nonché discutere dei Suoi obiettivi e della Sua situazione, si rivolga al Suo referente J.P. Morgan.

LIBERATORIA

Si ritiene che certe informazioni contenute nel presente materiale siano affidabili; tuttavia, JPM non ne attesta né garantisce l’accuratezza, l’affidabilità o la completezza e declina qualsiasi responsabilità per eventuali perdite o danni (diretti o indiretti) derivanti dall’uso totale o parziale del presente materiale. Non si rilascia alcuna dichiarazione o garanzia riguardo ai calcoli, grafici, tabelle, diagrammi o commenti contenuti nel presente materiale, che vengono forniti esclusivamente a scopo illustrativo/di riferimento. I pareri, le opinioni, le stime e le strategie descritti nel presente materiale si basano sul nostro giudizio delle condizioni di mercato attuali e possono variare senza preavviso. JPM non si assume alcun obbligo di aggiornamento delle informazioni contenute nel presente materiale in caso di eventuale variazione delle stesse. I pareri, le opinioni, le stime e le strategie descritti in questa sede possono essere diversi da quelli espressi da altre divisioni di JPM o da pareri espressi per altri fini o in altri contesti; il presente materiale non deve essere considerato un rapporto di ricerca. I rischi e i risultati indicati si riferiscono unicamente agli esempi ipotetici citati; i rischi e i risultati effettivi variano in base alle circostanze specifiche. Le affermazioni prospettiche non dovrebbero essere considerate come garanzie o previsioni di eventi futuri.

Nessun contenuto del presente documento è da interpretarsi quale fonte di obbligo di diligenza da osservarsi nei confronti del cliente o di terzi o quale rapporto di consulenza con il cliente o con terzi. Nessun contenuto del presente documento è da considerarsi come offerta, sollecitazione, raccomandazione o consiglio (di carattere finanziario, contabile, legale, fiscale o di altro genere) fornito da J.P. Morgan e/o dai suoi funzionari o agenti, indipendentemente dal fatto che tali comunicazioni siano avvenute a fronte di una richiesta del cliente o meno. J.P. Morgan e le sue consociate e i suoi dipendenti non forniscono consulenza fiscale, legale o contabile. Prima di effettuare una transazione finanziaria si raccomanda di consultare il proprio consulente fiscale, legale e contabile.

INFORMAZIONI IMPORTANTI SUGLI INVESTIMENTI E SU POTENZIALI CONFLITTI D’INTERESSE

Potranno sorgere dei conflitti d’interesse laddove JPMorgan Chase Bank, N.A. o una delle sue consociate (collettivamente “J.P. Morgan”) abbiano un incentivo effettivo o apparente, economico o di altro tipo, ad adottare nella gestione dei portafogli dei clienti comportamenti che potrebbero avvantaggiare J.P. Morgan. Potrebbero ad esempio insorgere conflitti d’interesse (ammesso che le seguenti attività siano abilitate nel conto): (1) quando J.P. Morgan investe in un prodotto d’investimento, come un fondo comune, un prodotto strutturato, un conto a gestione separata o un hedge fund emesso o gestito da JPMorgan Chase Bank, N.A. o da una consociata come J.P. Morgan Investment Management Inc.; (2) quando un’entità di J.P. Morgan riceve servizi, ad esempio di esecuzione e compensazione delle transazioni, da una sua consociata; (3) quando J.P. Morgan riceve un pagamento a fronte dell’acquisto di un prodotto d’investimento per conto di un cliente; o (4) quando J.P. Morgan riceve pagamenti per la prestazione di servizi (tra cui servizi agli azionisti, di tenuta dei registri o deposito) in relazione a prodotti d’investimento acquistati per il portafoglio di un cliente. Altri conflitti potrebbero scaturire dai rapporti che J.P. Morgan intrattiene con altri clienti o quando agisce per proprio conto.

Le strategie d’investimento, accuratamente selezionate tra quelle offerte dai gestori patrimoniali di J.P. Morgan ed esterni, sono sottoposte al vaglio dei nostri team di ricerca sui gestori. Partendo da questa rosa di strategie, i team di costruzione del portafoglio scelgono quelle che a nostro avviso meglio rispondono agli obiettivi di allocazione di portafoglio e ai giudizi prospettici al fine di soddisfare l’obiettivo d’investimento del portafoglio.

In linea di massima, viene data preferenza alle strategie gestite da J.P. Morgan. Prevediamo che, subordinatamente alle leggi applicabili e ai requisiti specifici del conto; la percentuale di strategie del Gruppo potrebbe essere  elevata ( anche fino al 100 %) per i portafogli incentrati, ad esempio, sugli strumenti di liquidità e sulle obbligazioni di qualità elevata.

Anche se le strategie gestite internamente si allineano bene ai nostri giudizi prospettici e sebbene conosciamo i processi d’investimento e la filosofia di rischio e di compliance della società, è importante osservare che l’inclusione di strategie gestite internamente genera un maggior livello di commissioni complessive a favore di J.P. Morgan. In alcuni portafogli diamo la possibilità di optare per l’esclusione delle strategie gestite da J.P. Morgan (al di fuori dei fondi cash e di liquidità).

INFORMAZIONI SU ENTITÀ GIURIDICHE, NORMATIVE E MARCHI

Negli Stati Uniti, i conti bancari di deposito e i servizi affini, come i conti correnti, conti risparmio e prestiti bancari, sono offerti da JPMorgan Chase Bank, N.A. membro della FDIC.

JPMorgan Chase Bank, N.A. e le sue consociate (collettivamente “JPMCB”) offrono prodotti d’investimento che possono includere conti d’investimento gestiti dalla banca e servizi di custodia, nell’ambito dei propri servizi fiduciari e di amministrazione. Altri prodotti e servizi d’investimento, come brokeraggio e consulenza, sono offerti tramite J.P. Morgan Securities LLC (“JPMS”), membro di FINRA e SIPC. JPMCB e JPMS sono società affiliate sotto il controllo comune di JPM. Prodotti non disponibili in tutti gli Stati.

Nel Lussemburgo il presente materiale è pubblicato da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. (JPMBL), sede legale European Bank and Business Centre, 6 route de Treves, L-2633, Senningerberg, Lussemburgo. R.C.S. Lussemburgo B10.958. Autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e soggetta alla supervisione congiunta della Banca Centrale Europea (BCE) e della CSSF. J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. è autorizzata in veste di istituto di credito in conformità alla Legge del 5 aprile 1993. Nel Regno Unito il presente materiale è pubblicato da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. – filiale di Londra, sede legale in 25 Bank Street, Canary Wharf, London E14 5JP. Autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e soggetta alla supervisione congiunta della Banca Centrale Europea (BCE) e CSSF. Autorizzata dalla Prudential Regulation Authority, soggetta alla regolamentazione da parte della Financial Conduct Authority e alla regolamentazione limitata della Prudential Regulation Authority. I dettagli del regime delle autorizzazioni temporanee, che consente alle aziende con sede nel SEE di operare in UK per un periodo limitato mentre richiedono la piena autorizzazione, sono disponibili sul sito web della Financial Conduct Authority. In Spagna il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Sucursal en España, con sede legale in Paseo de la Castellana, 31, 28046 Madrid, Spagna. J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Sucursal en España è iscritta nel registro amministrativo della Banca di Spagna al numero 1516 e supervisionata dalla Commissione del Mercato dei Valori Mobiliari (CNMV). In Germania il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., filiale di Francoforte, sede legale Taunustor 1 (TaunusTurm), 60310 Francoforte, Germania, soggetta alla supervisione congiunta della Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e della Banca Centrale Europea (BCE), e in alcune aree supervisionata anche dal Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin). In Italia il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. – Succursale di Milano, sede legale in Via Cordusio 3, 20123 Milano, Italia, autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e supervisionata congiuntamente da Banca Centrale Europea (BCE) e CSSF. E’ un istituto di credito autorizzato secondo la legge del 5 Aprile 1993. Quando presta servizi attraverso la Succursale di Milano, J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. è altresì sottoposta alla vigilanza di Banca d’Italia e CONSOB, secondo le rispettive competenze. Nei Paesi Bassi il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Amsterdam Branch, con sede legale presso il World Trade Centre, Tower B, Strawinskylaan 1135, 1077 XX, Amsterdam, Paesi Bassi. J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Amsterdam Branch è autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e supervisionata congiuntamente da Banca Centrale Europea (BCE) e CSSF in Lussemburgo; J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Amsterdam Branch è inoltre autorizzata e supervisionata da De Nederlandsche Bank (DNB) e dall’Autoriteit Financiële Markten (AFM) nei Paesi Bassi. Registrata presso la Kamer van Koophandel come filiale di J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. con il numero di registrazione 71651845. In Danimarca il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg, Copenhagen Br, filial af J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. con sede legale presso Kalvebod Brygge 39-41, 1560 København V, Danimarca. J.P. Morgan Bank Luxembourg, Copenhagen Br, filial af J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. è autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e supervisionata congiuntamente da Banca Centrale Europea (BCE) e CSSF. J.P. Morgan Bank Luxembourg, Copenhagen Br, filial af J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. è inoltre soggetta alla supervisione di Finanstilsynet (l’autorità di vigilanza finanziaria danese) e registrata presso Finanstilsynet come filiale di J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. con il numero 29009. In Svezia il presente materiale è distribuito da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. - Stockholm Bankfilial, con sede legale presso Hamngatan 15, Stoccolma, 11147, Svezia. J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. - Stockholm Bankfilial è autorizzata e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) e supervisionata congiuntamente da Banca Centrale Europea (BCE) e CSSF. J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A., Stockholm Branch è inoltre soggetta alla supervisione di Finansinspektionen (l’autorità di vigilanza finanziaria svedese). Registrata presso Finansinspektionen come filiale di J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. Inoltre, il presente materiale è distribuito da JPMorgan Chase Bank, N.A. (“JPMCB”), filiale di Parigi, regolamentata dalle autorità francesi per le banche e il mercato – “Autorité de Contrôle Prudentiel et de Résolution” e “Autorité des Marchés Financiers” – o da J.P. Morgan (Suisse) SA, regolamentata dalla Swiss Financial Market Supervisory Authority (FINMA).

I riferimenti a “J.P. Morgan” riguardano JPM, le sue controllate e consociate in tutto il mondo. “J.P. Morgan Private Bank” è la denominazione commerciale dell’attività di private banking svolta da JPM.

Il presente materiale è inteso per uso personale e non può essere distribuito a o usato da terzi, né essere duplicato per uso non personale, senza la nostra autorizzazione. In caso di domande o se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di rivolgersi al Suo referente J.P. Morgan.

© 2021 JPMorgan Chase & Co. Tutti i diritti riservati

PER SAPERNE DI PIÙ SULLA NOSTRA AZIENDA E I NOSTRI PROFESSIONISTI DELL’INVESTIMENTO CONSULTATE BROKERCHECK DI FINRA
JPMorgan Chase Bank, N.A. e le sue affiliate (collettivamente “JPMCB”) offrono prodotti d’investimento che possono includere conti gestiti dalla banca e servizi di custodia, nell’ambito dei suoi servizi fiduciari e di amministrazione. Altri prodotti e servizi d’investimento, come brokeraggio e consulenza, sono offerti tramite J.P. Morgan Securities LLC (“JPMS”), membro di FINRA SIPC. JPMCB e JPMS sono società affiliate sotto il controllo di JPMorgan Chase & Co. I prodotti non sono disponibiliin tutti gli stati. Si prega di leggere le Avvertenze legali unitamente a queste pagine.

I PRODOTTI D’INVESTIMENTO: • NON SONO ASSICURATI PRESSO LA FDIC • NON SONO DEPOSITI O ALTRE OBBLIGAZIONI DI, O GARANTITE DA, JPMORGAN CHASE BANK, N.A. O QUALSIASI SUA AFFILIATA • SONO SOGGETTI AI RISCHI D’INVESTIMENTO, TRA CUI LA POSSIBILE PERDITA DEL CAPITALE INVESTITO

Equal Housing Lender Icon I prodotti di deposito, come i conti correnti, conti risparmio e prestiti bancari, e i servizi affini sono offerti da by JPMorgan Chase Bank, N.A. Membro della FDIC. Non costituisce un impegno ad erogare un prestito. Tutte le offerte di credito sono soggette all’approvazione del finanziamento.