I soldi regalano opportunità, ma danno anche grattacapi. Una questione arcinota, che gli scienziati riconoscono da tempo: quando pensano al denaro, gli esseri umani ragionano in termini di diversi conti "mentali". In altre parole, tendiamo ad assegnare ai soldi diversi valori e impieghi in funzione di una varietà di fattori, tra cui la provenienza dei fondi e l'uso che intendiamo farne. È un problema? Vediamo…

Consideriamo questo scenario: immaginate di aver acquistato i biglietti di un concerto o di uno spettacolo teatrale. Quando arrivate a teatro, non riuscite a trovarli. Frugate in borsa, svuotate le tasche, cercate sullo smartphone, ma dei biglietti nessuna traccia. Cosa fate? Mettete mano alla carta di credito e comprate nuovi biglietti o tornate a casa rassegnati?

Immaginiamo adesso un altro scenario. Non avete prenotato i biglietti, ma arrivate a teatro con la somma di denaro necessaria per acquistarli. Arrivando al botteghino, rovistate nelle tasche (o nel portafoglio) e non trovate i soldi. Cosa fate? Mettete mano alla carta di credito e comprate i biglietti o tornate a casa?

In esperimenti come questo i premi Nobel e scienziati comportamentali Daniel Kahneman e Richard Thaler hanno scoperto che le persone sono molto più disposte ad acquistare i biglietti dopo aver perso il denaro (secondo scenario) piuttosto che dopo aver smarrito i biglietti (primo scenario). (Per approfondimenti sulla contabilità mentale si rimanda al libro di Richard Thaler, Misbehaving.) Da un punto di vista razionale, non dovrebbe esserci alcuna differenza: in entrambi i casi viene perduta la stessa somma di denaro, e la decisione di acquistare (o meno) i biglietti dovrebbe essere identica. Ma è qui che entrano in gioco i conti mentali: nel primo caso si ha la sensazione di pagare i biglietti due volte (cosa che molti non amano fare), mentre nel secondo si ha l'impressione di pagare una volta sola (perché sono stati smarriti i soldi, non i biglietti).

Per applicare questi insegnamenti alla vostra vita, riflettete su come assegnate le vostre risorse finanziarie a diversi conti mentali. Usate diversamente un regalo in busta e una somma di importo identico guadagnata con la vostra attività lavorativa? Destinate il rimborso di un'imposta a uno scopo diverso da quello che la stessa somma avrebbe avuto se non fosse stata versata al fisco? Spendete o investite la vostra tredicesima in modo diverso da come fareste con il vostro stipendio? Avete denaro per usi ricreativi e denaro per usi precauzionali?

DAI CONTI MENTALI AI CONTI FISICI

Considerate per un attimo tutti i vostri conti mentali, le diverse origini dei vostri capitali e di conseguenza gli usi ai quali potreste destinarli: avete l'impressione che questa contabilità mentale vi aiuti a impiegarli nel modo più produttivo? Un modo per scoprirlo è approntare un sistema fisico di "contenitori" che vi dia la certezza di fare un uso produttivo delle vostre risorse finanziarie. Potete quindi riesaminare regolarmente questo sistema per verificare che il vostro impiego del denaro sia realmente in linea con gli obiettivi che vi proponete di realizzare.

Di qualsiasi parte del mondo voi siate, potreste trovare rivelatorio suddividere fisicamente le vostre risorse finanziarie in quattro contenitori: liquidità (denaro contante), stile di vita (spese), conservazione o ripartizione, e crescita. Ciò vi permetterà di scoprire se i vostri fondi sono organizzati – e utilizzati – in maniera conforme ai vostri propositi.

CONTENITORE DELLA LIQUIDITÀ (DENARO CONTANTE)

Ognuno di noi vuole avere a disposizione abbastanza denaro per sentirsi psicologicamente al sicuro di fronte agli alti e bassi dei mercati, dei cicli economici e della propria esistenza. Vogliamo assicurarci di non essere costretti a limitare inaspettatamente le nostre spese o il nostro stile di vita o di non dover liquidare una parte del nostro patrimonio in un momento inopportuno (vendendo a prezzi bassi). Nel contenitore della liquidità vogliamo disporre di fondi operativi sufficienti per il pagamento delle imposte, per acquisti di importo elevato, per le spese aziendali o professionali, e così via. Molte persone affermano anche di voler mantenere sufficienti "munizioni", sotto forma di disponibilità liquide, per investire in chiave opportunistica a condizioni interessanti (acquistando quando altri vendono a prezzi bassi).

Quanta liquidità, o denaro contante, avete a disposizione? Vi assicura la libertà di fare ciò che volete quando più lo desiderate? Questo contenitore potrebbe comprendere eventuali somme conservate in cassaforte, depositi bancari, titoli obbligazionari a breve termine e conti del mercato monetario. Anche le linee di credito garantite da titoli o la quota di proprietà di un'abitazione (usata come collaterale di un'apertura di credito garantita da ipoteca) possono essere considerate fonti di liquidità.

CONTENITORE DELLO STILE DI VITA (SPESE)

Molte persone desiderano un contenitore da usare come "forziere" nella speranza di poterne trarre senza difficoltà i fondi necessari per soddisfare i desideri e i bisogni derivanti dal loro stile di vita per tutto il resto della loro esistenza. In tal modo, se dovesse accadere un imprevisto – ad esempio, se si trovassero ad affrontare una grossa perdita in un'impresa o su un investimento concentrato, o se per qualsiasi motivo il principale percettore di reddito si trovasse impossibilitato a lavorare – avrebbero da parte fondi sufficienti per assicurarsi comunque una vita confortevole. Questo contenitore è strutturato specificamente sulla base della definizione di stile di vita adottata da un individuo o una famiglia. Può comprendere di tutto, dalle spese per i bisogni essenziali ai fondi destinati all'istruzione di figli e nipoti, alle donazioni in vita ai membri della famiglia e della comunità.

Avete un contenitore di fondi messi da parte per le esigenze derivanti dal vostro stile di vita? In caso affermativo, è sufficiente? È eccessivo? Questo contenitore può includere titoli azionari, obbligazioni a breve e lungo termine, denaro contante (per reintegrare regolarmente il contenitore della liquidità) e investimenti alternativi diversificati (tra cui private equity ed hedge fund).

CONTENITORE DELLA CONSERVAZIONE O DELLA RIPARTIZIONE

Mentre nei primi due contenitori riponiamo le risorse che vogliamo utilizzare nell'arco della nostra vita, in un altro mettiamo da parte i fondi che desideriamo lasciare ai posteri. Ma nel far questo possiamo esercitare un po' di flessibilità. Se il contenitore dello stile di vita viene svuotato troppo presto a causa di fattori come la longevità (cosa succede se viviamo fino a 105 anni?), il contenitore della conservazione può assicurare un livello minimo di agiatezza. Inoltre, questo contenitore può essere destinato alle donazioni familiari – dirette o tramite più complesse strutture di pianificazione patrimoniale – nonché ad attività filantropiche attraverso "donor advised fund" (DAF) o fondazioni familiari.

Quali sono i vostri propositi – se del caso – riguardo alla conservazione del vostro patrimonio o alla sua ripartizione al termine della vostra vita? Quasi un quarto dei nostri clienti ha dichiarato di non aver intenzione di lasciare alcuna eredità dopo la propria dipartita, e quindi questo contenitore potrebbe non essere pertinente per voi. (Cfr. The power of intent per maggiori informazioni sull'uso che i clienti affermano di voler fare del proprio denaro.) Ma se lo è, che aspetto ha il vostro contenitore della conservazione e/o ripartizione? Diverse strategie possono rivelarsi efficaci in quest'ambito: assicurazione vita, trust, strutture patrimoniali complesse, investimenti generali, proprietà immobiliari, opere d'arte, gioielli e quant'altro. A volte qualcuno decide di contrarre un prestito a fronte degli attivi presenti in questo contenitore (ad esempio un'opera d'arte) per reperire i fondi necessari a riempire altri contenitori (come quello dello stile di vita).

CONTENITORE DELLA CRESCITA

È importante notare che i primi tre contenitori – liquidità, stile di vita e conservazione/ripartizione – contengono risorse destinate ad essere consumate. Il quarto e ultimo contenitore ha una finalità completamente diversa. Il suo obiettivo è assicurare una crescita perpetua del capitale. Gli attivi nel contenitore della crescita sono di norma accompagnati da un piano di successione chiaramente articolato (ad esempio, tramite un'impresa o un family office) che ne prevede un'oculata amministrazione a beneficio delle generazioni future.

Avete un capitale destinato a crescere per sempre? A quanto ammonta? Lo avete comunicato alle persone o alle organizzazioni che saranno chiamate ad amministrare questo patrimonio? Di solito questo contenitore racchiude strategie d'investimento a lungo termine di carattere più aggressivo (ad es. private equity, azioni ed hedge fund), posizioni o investimenti concentrati, imprese e immobili (non destinati ad abitazione familiare). In questa categoria possono rientrare anche i prestiti contratti per accrescere i rendimenti finanziari (investimenti "a leva").

ALLINEARE I CONTENITORI CON I PROPRI PROPOSITI

Dopo aver individuato i contenitori che potrebbero essere rilevanti per voi – nonché cosa e quanto riporvi – impegnatevi a stabilire come dovrebbe essere strutturato ognuno di essi. A tale scopo, provate ad assegnare a ciascun contenitore un importo finanziario, un orizzonte temporale e un livello di priorità desiderati. (Cfr. I quattro elementi di un obiettivo.)

I QUATTRO ELEMENTI DI UN OBIETTIVO

I contenitori dovrebbero comprendere i seguenti elementi
This graphic identifies four considerations for each bucket. The Label should articulate the goal in the client's own words. The Dollar Amount is the amount of cash that will be required. The Time Horizon is the timeframe to reach the goal. The Priority Level should prioritize the importance of the goal.

Si tratta di esercizio importante, perché in funzione dell'importo, dell'orizzonte temporale e del livello di priorità un contenitore può assumere dimensioni e richiedere strategie patrimoniali differenti. Consideriamo ad esempio lo stile di vita. Per un quarantenne che si propone di sostenere una spesa di 500.000 dollari all'anno a partire dai 65 anni la strategia più adatta potrebbe essere molto diversa da quella indicata quando lo stesso individuo avrà 65 anni e spenderà già 500.000 dollari all'anno attingendo al contenitore dello stile di vita. Inoltre, la composizione degli attivi presenti nel contenitore potrebbe essere completamente diversa da come sarebbe se l'individuo volesse sostenere quel livello di spesa a 90 anni. In particolare, è probabile che con il passare del tempo, e per una varietà di ragioni, la strategia venga investita in attivi sempre meno rischiosi, non da ultimo perché avere un cash flow stabile diventa più essenziale quando non si può guadagnare un reddito tramite attività come il lavoro. In tal caso, per ottenere i 500.000 dollari all'anno richiesti, potrebbe essere necessario un asset mix più prudente.

Inoltre, la somma da destinare alle esigenze dello stile di vita può variare notevolmente a seconda del momento in cui l'individuo inizia a riempire il relativo contenitore. Chi inizia a investire a 40 anni per soddisfare le proprie esigenze di vita future può allocare in questo contenitore un importo molto più basso di quello che sarebbe necessario se iniziasse più tardi, perché la capitalizzazione degli investimenti giocherebbe a suo favore. Pertanto, quale che sia il livello del vostro patrimonio o la fase della vita in cui vi trovate, è importante iniziare subito a individuare gli orizzonti temporali, gli importi finanziari e i livelli di priorità dei vostri contenitori, in modo da poter adottare le strategie più adatte per realizzare i vostri propositi. Ecco un esempio di come si potrebbe ripartire 1 milione di dollari tra i diversi contenitori in funzione di questi fattori.

ESEMPI DI STRATEGIE ALLINEATE AGLI OBIETTIVI

Obiettivi diversi richiedono strategie differenti
This graphic illustrates four different goals. The first goal is to buy a second home. It has a 6 month time horizon, a dollar amount of $1 million, and a high priority level. The allocation used for this goal is 100% cash. The second goal is to provide education for four kids. It has a 5 year time horizon with 4 years for each kid, a dollar amount of $1 million, and a high priority level. The allocation used for this goal is 80% fixed income, 10% equities, and 10% liquid alternatives. The third goal is to provide for lifestyle. It has a time horizon of 25 years, a dollar amount of $1 million, and a low priority level. The allocation used for this goal is 60% equities, 30% fixed income, and 10% liquid alternatives. The fourth goal is to provide a bequest for kids. It has a time horizon of 50 years, a dollar amount of $1 million, and a low priority level. The allocation used for this goal is 80% equities, 10% liquid alternatives, and 10% fixed income.

DALLA CONSAPEVOLEZZA ALL'AZIONE

Allineare i propri propositi con le proprie strategie finanziarie è un processo continuativo. Si può iniziare in qualsiasi momento, che ci si trovi in una fase iniziale, intermedia o tardiva del percorso di costituzione del proprio patrimonio. Le strategie funzionali ai propri obiettivi, o contenitori finanziari, possono inoltre cambiare nel tempo. Ad esempio, quando si è giovani non si ha convenienza a vincolarsi ad una strategia di ripartizione o conservazione a beneficio delle generazioni future. Forse non si ha ancora un'idea del patrimonio che si riuscirà ad accumulare, o forse non si sono ancora identificati i beneficiari o gli importi del lascito testamentario (se del caso). Invecchiando, invece, si può optare per strutture patrimoniali più irrevocabili, una volta stabilito con maggiore chiarezza le somme che si può e si vuole lasciare in eredità alla propria famiglia o comunità. Quali che siano i vostri propositi, non indugiate oltre. Trasformate i vostri conti mentali in conti fisici. Quando avrete individuato formalmente i vostri contenitori finanziari e li avrete allineati ai vostri propositi, potrete scegliere con maggiore consapevolezza e fiducia la vostra strategia patrimoniale. L'esempio che segue mostra come un determinato ammontare di capitale può essere allineato a specifiche strategie patrimoniali per realizzare vari obiettivi. (Cfr. Struttura di portafoglio allineata a obiettivi.)

STRUTTURA DI PORTAFOGLIO ALLINEATA A OBIETTIVI

Allineare il capitale alle proprie strategie patrimoniali
This graphic illustrates four goals. The first goal is to spend $1 million per year and maintain cash reserves. The capital needed for this goal is $38 million. The second goal is to divide $20 million for children upon death. The capital needed for this goal is $14 million. The third goal is to preserve wealth for future generations. The capital needed for this goal is $10 million. The fourth goal is to grow perpetually as a family enterprise. The capital needed for this goal is $38 million. The total capital needed for all four goals is $100 million.

In questo modo, riuscirete a rispondere con la massima sicurezza ad alcune domande basilari ma importanti: Dove si trovano esattamente le mie risorse finanziarie? Sono realmente destinate all'uso che voglio farne? Posso contare su disponibilità sufficienti in caso di crisi? Il mio patrimonio avrà l'effetto che desidero sulla mia famiglia? L'esplicita ripartizione delle proprie risorse finanziarie in contenitori, l'attribuzione di una veste fisica alla contabilità mentale, può aiutare anche a rispondere a queste domande nel tempo. Ciò vi darà a sua volta la tranquillità di sapere che il vostro patrimonio sta avendo l'impatto sperato.

Per una discussione più approfondita su questo argomento, contattate il vostro consulente J.P. Morgan, che sarà sempre lieto di rispondere alle vostre domande e di aiutarvi con le vostre esigenze di pianificazione finanziaria.